Portafogli migliore del 2020

Oggi giorno un portafogli è ben altro che un semplice oggetto da tenere in tasca oppure in borsa per riporre documenti, carte di credito e contanti ma è diventato, sia per gli uomini che per le donne, un vero accessorio di moda. Il motivo di questa inversione di tendenza è molto semplice da individuare, in fondo il portafogli è con noi sopratutto fuori casa ed è l’oggetto che abbiamo in mano in qualsiasi attività commerciale ci troviamo ad entrare quindi è chiaro che vogliamo mostrare agli altri di possedere un oggetto esteticamente allettante. Altro elemento che si è andato a modificarsi è la sua “consistenza”, fino a qualche anno fa, sopratutto per un uomo, era motivo di vanto avere un bel portafogli rigonfio di banconote, era simbolo di ricchezza e quindi di successo. Oggi invece, complice anche l’uso sempre più diffuso della moneta virtuale, avere un portafogli in tasca sul punto di esplodere è quasi da considerarsi un inutile segnale di ostentazione nonché di sciatteria.

Di norma ciò che rende un portafogli particolarmente rigonfio è l’abitudine di conservare al suo interno, senza che ce ne sia un reale bisogno, vecchi scontrini di acquisti.

Un portafogli però resta un indispensabile elemento in cui riporre e portare con sé cose di cui non possiamo assolutamente fare a meno quando siamo fuori casa come possono essere i documenti, i soldi o, per i più sentimentali, le foto dei nostri cari. Questo vuol dire che quando si decide di acquistare un portafogli tale scelta non può essere fatta semplicemente affidandosi alla soddisfazione di criteri estetici, ma il nostro shopping dovrà per forza di cose seguire la soddisfazione da diversi fattori. Proprio per questo il mercato offre la possibilità di scegliere fra una miriade di portafogli che si differenziano per il materiale di produzione, i modelli e le caratteristiche, tutti elementi che andranno chiaramente ad influenzare anche il prezzo.

I materiali

Il tempo in cui i portafogli erano tutti uguali con modelli rigidi che potevano variare solo nella scelta del colore, tassativamente nero o marrone, è stato definitivamente lasciato alle spalle. Le esigenze delle persone hanno portato le aziende produttrici a spingersi ben oltre non solo nella fantasia della creazione ma anche nella ricerca di materie prime sempre più innovative capaci di unire praticità e design.

Portafogli in pelle

La pelle resta indiscutibilmente un classico intramontabile. Di solito quella più usata per i modelli più tradizionali che hanno un prezzo anche più considerevole è quella di bovino. Ciò su cui si può variare nella produzione dei portafogli in pelle è la scelta della colorazione, in commercio se ne possono trovare nei canonici nero e marrone fino a trovarne modelli caratterizzati dal multicolor. Altro elemento che può caratterizzare il nostro accessorio può essere la lavorazione delle pelle, esiste infatti la possibilità di differenziarla come liscia, martellata, con decori a rilievo o ad incasso oppure con applicazioni come i loghi in metallo dei marchi. Chiaramente orientarsi verso un portafogli in vera pelle che oltretutto ha ricevuto un tipo particolare di lavorazione sulla superficie vuol dire scegliere di acquistare un accessorio che sicuramente apparterrà ad una fascia di prezzo medio alta.

Acquistare un portafogli in pelle vuol dire regalarsi un accessorio classico ed elegante che potrà essere usato per diversi anni grazie alla sua caratteristica di non essere mai soggetto alle mode.

La pelle di bovino è indubbiamente quella può usata per la produzione di portafogli ma sono diversi gli animali a cui si fa ricorso per la produzione di pelle, è infatti possibile scegliere di adoperare pelle  di vitellino, di pitone, di coccodrillo, di alligatore e tanti altri. Una scelta questa che, com’è facile immaginare, incide direttamente sul prezzo del portafogli elevandolo a lussuoso prodotto di nicchia. La caratteristica principale di un portafogli di pelle è la sua capacità di durare nel tempo, diventando ancora più bello grazie al fascino che un’aria vissuta riesce a conferirgli con il passare degli anni. La cosa fondamentale affinché il nostro portafogli di pelle ci accompagni a lungo è riuscire a mettere in atto poche piccole accortezze per prendercene cura: basta infatti ricordarsi di pulirlo periodicamente sia all’esterno che all’interno con un panno imbevuto di latte detergente, dopo occorrerà passare uno straccio umido e infine sarà importantissimo asciugarlo per bene, solo in questo modo infatti si potrà evitare che possa formarsi della muffa.

Portafogli in materiale sintetico

La pelle non è ovviamente l’unico materiale a disposizione per la produzione di un portafogli. Fattori legati a principi etici riguardo all’utilizzo di animali, ricerca di maggiore praticità e di prezzi meno alti hanno spinto sempre più persone, sopratutto giovani, a rivolgersi verso materiali diversi dalla pelle per quanto riguarda l’acquisto del proprio portafogli. Per soddisfare tali richieste le aziende produttrici sono riuscite a trovare valide alternative in materiali sintetici come la semilpelle, l’alluminio, il poliestere e l’innovativo Tyvec.

Portafogli in similpelle

Come dice già il nome il similpelle è un materiale che nell’aspetto ricorda molto la pelle. Essendo però un prodotto sintetico ha il vantaggio di essere indubbiamente molto meno delicato e soprattutto molto meno costoso. Le similitudini con la pelle riguardano anche le scelte dei colori e i modelli che vengono presentati anche se la semilpelle si presta molto più facilmente ad essere personalizzata nella tessitura e nell’applicazione di diverse fantasie.

Portafogli in poliestere

Particolarmente adatti a chi ha uno stile di vita sportivo e dinamico i portafogli in poliestere (o nylon) sono fra gli accessori più pratici che si possono trovare sul mercato. I modelli in poliestere solitamente sono dotati di chiusure molto funzionali come quelle a strappo con velcri oppure con la cerniera, in commercio si trovano addirittura questo tipo di portafogli dotati di una comoda catenella per agganciarli ai pantaloni. Tali elementi dimostrano che i portafogli in poliestere sono accessori pensati soprattutto per un pubblico giovane o che comunque si dedica molto allo sport.

I portafogli in poliestere oltre ad avere la peculiarità di essere impermeabili, resistenti a graffi, strappi e urti sono modelli che possono essere tranquillamente lavabili in acqua.

 Portafogli in alluminio e Tyvec

Una maggiore attenzione da parte dei clienti in tema di praticità e funzionalità ha portato le aziende che producono portafogli a spingersi sempre oltre nella ricerca di materiali che possano soddisfare richieste che diventano ogni giorno sempre più elevate.

L’alluminio è un materiale usato principalmente per quei modelli adoperati come porta carte di credito, in questo dimostra di essere particolarmente adatto grazie alla sua capacità di evitare che le carte possano smagnetizzarsi. È un tipo di materiale usato sopratutto per modelli di portafogli piccoli destinati a persone che usato poco le banconote e che prediligono avere con sé appunto carte di credito e bancomat. Alcuni modelli sono dotati di pratici elastici per tenerli fermi, proprio le loro dimensioni ridotte li fanno diventare portafogli ideali per essere portati nella tasca posteriore di un pantalone e in quelle interne di giacche e cappotti

I portafogli in Tyvek sono prodotti con il materiale più innovativo che si possa trovare attualmente in commercio, per quanto riguarda la consistenza il Tyvek ricorda moltissimo la carta pur non avendone la stessa fragilità ovviamente. Si tratta di  un tessuto non tessuto brevettato che ha dimostrato di essere molto resistente e adattabile ad ogni tipo di personalizzazione, dalla tessitura alle fantasie passando per i colori. Tali accessori hanno inoltre la capacità di essere antimacchia e antipolvere oltre ad avere una grande praticità nell’utilizzo. I proprietari ideali di un portafogli in Tyvek sono persone che hanno uno stile di vita dinamico e che prediligono l’uso della moneta virtuale rispetto alle vecchie e care ma ingombranti banconote.

Le caratteristiche di un portafogli da uomo

Per un uomo il portafogli è uno di quegli elementi che riescono a definire l’immagine che vuole dare di sé. La sua scelta al momento dell’acquisto dev’essere quindi fatta con attenzione interrogandosi anche sul tipo di utilizzo andremo a farne e rivolgendo la nostra attenzione verso il modello più adatto a contenere ciò che crediamo sia indispensabile portare sempre con noi fuori casa.

Il modello classico di portafogli da uomo è quello prodotto con due sezioni pieghevoli chiamato il Bi-fold. La parte centrale è dedicata alle banconote mentre le due sezioni laterali sono dotate una di diversi scomparti con una misura standard dove vanno inserite le carte di credito, e l’altra solitamente di una tasca che si chiude con una cerniera o un bottoncino a pressione per poter riporre le monete. Il modello Bi-fold è sicuramente quello più usato anche se, sopratutto per chi possiede ancora la vecchia carta di identità, può essere decisamente poco pratico visto che non prevede la presenza di un alloggiamento più grande dove riporre documenti più grandi di una tessera.

Per chi invece ha bisogno di portare con sé, oltre a documenti, soldi e bancomat, anche altre tessere come ad esempio quella sanitaria, dei badge o delle foto, è molto più indicato un portafogli modello Tri-fold dotato di tre sezioni di cui una centrale.

Un portafogli è un accessorio molto personale, è sempre meglio acquistarlo per se stessi. Nel caso in cui volessimo regalarlo è consigliabile essere sicuri di conoscere bene stile di vita e esigenze del destinatario

L’aspetto negativo dei portafogli Bi-fold e Tri-fold è il non avere scomparti che permettano di conservare documenti più grandi come potrebbe essere il passaporto o dei biglietti aerei. Per coloro i quali hanno la necessità di viaggiare spesso quindi le aziende produttrici hanno pensato di creare dei modelli di portafogli, appunto detti da viaggio, che sono invece capaci di ospitare senza problemi e comodamente tutto ciò che, specialmente quando ci si trova all’estero, diventa indispensabile avere sempre a portata di mano. Tali modelli spesso si trovano dotati di una tracolla o di un cinturino per evitare di essere persi durante un viaggio e per evitare che possano essere rubati in luoghi affollati come ad esempio può essere un aeroporto.

Il modello di portafogli da uomo Card Holder è quello studiato per chi fa affidamento sopratutto alla moneta virtuale e ha bisogno di portare con sé carte di credito e bancomat. La forma richiama quello di una semplice tessera di plastica e al suo interno ci sono diversi scoparti per poter inserire le carte con un piccolo spazio riservato invece per le banconote.

Le caratteristiche di un portafogli da donna

Proprio perché un portafogli può essere considerato un accessorio di moda che deve bene adattarsi allo spirito e allo stile di vita di chi lo possiede è giusto fare una distinzione che riguarda i modelli dedicati all’universo femminile. Se fondamentalmente nella scelta dei materiali il discorso non cambia ciò che è completamente diverso è lo stile delle forme ricercato e la praticità che si intende perseguire.

Ciò che è basilare nella scelta di un portafogli da donna è il valutare per bene quale dev’essere la sua dimensione, essa varierà in base all’utilizzo che se ne intende fare. Ci sono infatti signore che preferiscono portare il portafogli in borsa, in questo caso sarà opportuno rivolgere la propria attenzione verso un modello non troppo spazioso. Al contrario alcune donne amano usare il portafogli quasi in sostituzione della borsetta, per loro saranno quindi ideali quei modelli che superano i 16 cm. Proprio perché in qualche modo legati all’utilizzo della borsa in commercio esistono portafogli da donna molto compatti capaci di entrare anche in una piccola pochette.

Se l’intenzione è quella di regalare un portafogli ad donna, tranne diverse indicazioni, è bene attenersi alla scelta di una dimensione media in modo da avere la possibilità di riporlo comodamente in borsa.

Il mondo dei portafogli femminili è caratterizzato da una particolare attenzione che le case produttrici rivolgono verso i dettagli. Fra i modelli più grandi ce ne sono anche di alcuni dotati addirittura di piccoli specchietti, perfetti per un ritocco rapido al trucco. Diversi portafogli da donna in commercio sono poi dotati di elementi caratteristici come applicazioni e decorazioni.

Le migliori marche di portafogli da uomo

Il mercato dei portafogli, sia per uomini che per donne, è molto vario ed è pieno di marchi che incarnano ormai l’immagine di stile ed eleganza che tanti ricercano. Ovviamente è un settore molto diversificato dove è possibile trovare prodotti adatti a qualsiasi tipo di esigenza non solo di praticità ed estetica ma anche che soddisfino le necessità legate alla sfera economica. Per gli amanti degli stili classici una delle eccellenze del mercato dei portafogli da uomo è rappresentato dal marchio Mont Blanc che offre ai suoi clienti la possibilità di scegliere fra diversi modelli di portafogli in pelle ormai considerati un vero status simbol. Ovviamente i portafogli Mont Blac per la qualità dei materiali e del design che propongono appartengono ad una fascia di prezzo medio bassa, si possono trovare ottimi prodotti a partire da €200.

Se volete regalare un portafogli ricordatevi di lasciare all’interno una monetina, anche solo di un centesimo, per augurare la buona sorte a chi lo riceverà.

Il marchio americano Tommy Hilfiger rappresenta un’azienda capace di trovare il giusto equilibrio fra la qualità dei prodotti e il prezzo da proporre al pubblico. I portafogli Tommy Hilfiger sono dedicati sopratutto a dei clienti giovani che pur restando attenti alla bellezza di un modello che si ispira al classico non vuole rinunciare alla praticità e ad un costo alla portata di molti. Il prezzo di tali prodotti può variare chiaramente in base al modello ma in commercio si trovano eccellenti portafogli già a partire da €49. Ad una fascia medio alta di prezzo appartengono i portafogli del famoso marchio italiano The Bridge che offre già a circa €80 la possibilità di regalarsi accessori pratici ed eleganti in grado di sfidare il tempo.

Le migliori marche di portafogli da donna

L’universo dello shopping femminile fornisce un gran numero di valide alternative per poter compiere i propri acquisti in modo pratico, scegliendo prodotti di qualità ed evitando che ci si ritrovi alla fine con un portafogli vuoto. Uno dei marchi più ambiti dalle signore è certamente l’americano Michael Kors, capace di far sposare perfettamente fascino ed eleganza in un unico oggetto senza dimenticare un fattore indispensabile come la praticità. I prezzi di un portafogli della linea Michael Kors variano ovviamente in base al prezzo e rappresentano quasi un articolo di lusso, in media possono oscillare dai €60 ai €600.

Il brand italiano Love Moschino offre alla sue clienti la possibilità di scegliere un portafogli capace di farle notare in ogni contesto grazie al suo design eccentrico e di tendenze. La qualità del made in Italy in questo caso si sposa bene nel rapporto qualità prezzo con la proposta di ottimi modelli già a partire da € 37.

I prodotti dell’azienda DuDu sono particolarmente adatti a quelle donne che desiderano un portafogli piccolo, capace quindi di stare anche in borse non troppo capienti, e che sopratutto sia molto organizzato. Caratteristiche queste che sono il leit motiv di quasi tutti i modelli DuDu che si differenziano principalmente per la fantasia e i colori proposti. I portafogli appartenenti a tale marchio vanno considerati appartenenti ad una fascia bassa di prezzo con modelli il cui costo parte dai €20 fino a raggiungere circa €100.

Federica Massari

Sono una giornalista professionista classe '82. Ho lavorato come stagista e collaboratrice per la testata "Il Denaro". Sono stata alla Rai nella redazione del Tg2. Ho condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ho lavorato al "Corriere di Salerno" come redattrice e collaboratrice esterna. Ho vissuto due anni a Madrid e attualmente collaboro anche con "El Mirador de Madrid". Mi piace scrivere di spettacoli e di tutto ciò che riguarda la casa, la cucina e il benessere.

Back to top
Scelta Portafogli