Portafogli Piquadro: guida all’acquisto, costo, recensioni utenti

Fondato nel 1987,  il marchio Piquadro non ha certo bisogno di presentazioni: rappresenta oggi la punta di diamante della pelletteria italiana, la cui storia è stata segnata anche, pochi anni fa, dall’acquisizione di un altro marchio leggendario, The Bridge. Vediamo insieme quali sono oggi i prodotti più interessanti nel segmento produttivo della piccola pelletteria e in particolare dei portafogli.

 

Il fiore all’occhiello: i test di qualità sulle materie prime e sui prodotti

La Piquadro imposta uno standard qualitativo elevatissimo sia sui materiali in arrivo che sui prodotti in uscita, pronti per l’immissione sul mercato. La ditta effettua dunque una serie di test:

  • sulla pelle, viene effettuato un test per determinarne il PH;
  • sul prodotto finito, viene valutata la resistenza a usura, abrasione e trasferimento di colore della pelle; viene anche controllata la stabilità del colore a contatto col sudore o il suo trasferimento sugli altri tessuti d’abbigliamento;
  • viene testata la sua resistenza alle macchie versando piccole gocce d’acqua e verificando che non rimangano onde o aloni in diversi step temporali;
  • viene messa alla prova anche la resistenza allo strappo per mezzo dell’applicazione di nastro adesivo e sua successiva rimozione, senza che il pellame subisca strappi;
  • altri test vengono effettuati sulle componenti metalliche dell’oggetto di pelletteria: test di resistenza all’ossidazione a contatto con l’acqua, con la pelle e addirittura con la nebbia.

Portafogli uomo

Uno dei tratti che hanno reso il marchio Piquadro così riconoscibile nel mondo intero è stato di sicuro un autentico e fortunato colpo di genio di design:

quella bordatura azzura, dipinta a mano, che circonda le forme e i profili di molti prodotti è ora inserita nella linea Blue Square.

L’eleganza dei portafogli da uomo è dettata dalla semplicità e dalla pulizia delle forme. La scelta del materiale è rigorosamente indirizzato sul pellame bovino, in particolare in vitello con conciatura minerale, un sistema tradizionale di concia.

Disponibili le varianti:

  • con tasca portamonete e portadocumenti;
  • ad orientamento orizzontale o verticale;
  • con molla ferma-banconote;
  • con protezione anti-RFID.

Portafogli donna

Non rinunciando a nessuno di questi standard qualitativi, i portafogli donna Piquadro rispettano le stesse prerogative e hanno le seguenti peculiarità:

  • di linee semplici oppure ricchi di dettagli, con diverse tipologie di tasche e scomparti, portacarte o portamonete;
  • con chiusura a clip oppure a zip;
  • alcune linee hanno una costruzione “morbida”, molto diversa da quella dedicata ai portafogli da uomo, ma che si coniuga anche con una maggiore varietà di combinazioni di colori.

Dallo spettacolo al cinema, dall’arte al turismo naturalisitico, adoro tutto ciò che è bellezza e che ci fa comprendere il mondo in cui viviamo. Mi piace la tecnologia quando serva a rendere la nostra vita più leggera e più interessante. Sono laureata in Filologia e ho già all’attivo cinque pubblicazioni, quindi dovrei stare curva sui manoscritti ma… sono anche mamma di una stupenda famiglia, perciò mi piacciono anche le soluzioni concrete e condividere le mie esperienze. Quindi il mio credo è: le parole e la comunicazione sono un affare davvero molto serio!

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Scelta Portafogli